Rugby

rugby_italia_parisse_castrogiovanni_gettyIl rugby è un gioco di contatto fisico non violento, di strategia collettiva, che sviluppa corpo e mente, una stupenda attività educativa.

Il rugby si rivolge a qualsiasi tipo di ragazzo, non importa con quale struttura fisica, perché esistono molti ruoli nella squadra dove la velocità bilancia la forza, la decisione l’incertezza e l’intelligenza il peso corporeo. In Gran Bretagna, Irlanda, Australia, Nuova Zelanda e Sudafrica viene considerato un mezzo insostituibile nella formazione della personalità. Lo è a tal punto che la sua pratica è obbligatoria in quasi tutte le public schools; questo è un dato costante, da oltre cent’anni. Viene considerato uno sport educativo per eccellenza per i suoi indiscussi vantaggi organici e morfologici e per la formazione sul piano del carattere.azz2r

La pratica del rugby è diffusa nei 5 continenti ed è in forte crescita, molto particolarmente in Italia.

Il mondiale di rugby è il terzo evento sportivo al mondo, solo dietro ai giochi olimpici ed il mondiale di calcio. A Rio 2016 il rugby tornerà ad essere uno sport olimpico nella modalità Seven dopo 80 anni.